Artrosi

L’artrosi è una patologia cronica delle cartilagini articolari, con interessamento secondario di osso, sinovia, capsula. Colpisce soprattutto i soggetti anziani e prevalentemente quelli di sesso femminile. Le articolazioni di anca, ginocchio, vertebre, sono più suscettibili nello sviluppare questa patologia.

Tipologia

Può essere di due tipi:

  • Primaria, se è causata da fattori genetici ovvero idiopatica. Si manifesta con i noduli di Heberden.
  • Secondaria, se è causata da fattori scatenanti quali traumi, interventi chirurgici o malattie reumatiche.

Anatomia patologica

Dal punto di vista anatomico l’articolazione interessata da fenomeni artrosici presenta caratteristiche alterazioni cartilaginee, con assottigliamento, fissurazione, formazione di osteofiti marginali e zone di osteosclerosi subcondrale nelle aree di carico.

La membrana sinoviale si presenta iperemica e ipertrofica, la capsula è edematosa e fibrosclerotica.

I reperti radiografici mostrano un evidente restringimento della rima articolare.

Sintomatologia

I sintomi sono essenzialmente locali, compaiono tardivamente rispetto all’inizio della malattia. I più caratteristici sono la limitazione funzionale e il dolore locale, con il tipico andamento oscillante nel corso della giornata: dolore all’inizio del movimento (mattina), remissione durante la giornata, riacutizzazione per affaticamento nel corso della sera.

Le piu comuni

Le artrosi più frequenti sono:

  • Gonartrosi, ovvero artrosi del ginocchio.
  • Rizartrosi ovvero artrosi dell’articolazione alla base del pollice.
  • Coxartrosi ovvero artrosi dell’anca.
  • Spondilartrosi ovvero artrosi delle articolazioni vertebrali.

Terapie

Le terapie farmacologiche prevedono gli antiinfiammatori non steroidei conosciuti con l’acronimo di FANS, gli steroidi e i farmaci antireumatici modificanti la malattia conosciuti con l’acronimo DMARD. Una nuova alternativa è il trattamento PST che non utilizza farmaci e non è invasivo.



WhatsApp chat