Prevenzione dell’osteoporosi e delle fratture da fragilità: quale ruolo per i bisfosfonati?

L’impatto epidemiologico dell’osteoporosi ha raggiunto ormai livelli preoccupanti e purtroppo destinati a crescere ulteriormente. Secondo i dati dello studio ESOPO che ha coinvolto 16.000 persone e 83 centri specialistici sparsi sul territorio nazionale, essa colpisce il 23% delle donne sopra i 40 anni e il 14% degli uomini con più di 60 anni.
Questi dati assumono una connotazione ancor più preoccupante quando si fa riferimento alle complicanze fratturative che possono manifestarsi in qualsiasi sede, ma che classicamente coinvolgono con maggior frequenza il corpo vertebrale, l’estremo distale del radio e l’estremo prossimale del femore. In particolare, le lesioni che interessano il comparto femorale hanno un’incidenza che aumenta in modo esponenziale una volta superati i 65 anni e, oltre a comportare una mortalità del 5% in fase acuta e del 15-20% a un anno, nonché una disabilità deambulatoria del 20%, risultano associate a un recupero della completa autonomia nelle attività quotidiane solo nel 30-40% dei casi. Infine, secondo stime recenti, il numero complessivo di fratture d’anca registrato in Italia nel periodo 2000-2005 nei soggetti di età ≥65 anni è pari a 507.671, con un incremento del 28,5% nell’arco di 6 anni.

La forza dei numeri di queste brevi annotazioni epidemiologiche rende conto del preoccupante aumento dei costi socio-sanitari attribuibili all’osteoporosi e alle sue complicanze e quindi della necessità, ormai sempre più impellente, ndi attivare strategie preventive efficaci e incisive. Un ultimo aspetto da non sottovalutare riguarda la prevenzione secondaria, ossia i provvedimenti antiosteoporotici da prendere nei pazienti che hanno già subito una frattura da fragilità. In questo caso, la necessità di ricorrere a una terapia antiosteoporosi diventa, se possibile, ancora più stringente poiché si è visto che il rischio di sviluppare un nuovo evento fratturativo aumenta considerevolmente.

Leggi tutto l’articolo



WhatsApp chat